Samsung Solve for Tomorrow

Una gara per creare un mondo migliore

"È finalizzata a promuover l'ideazione e la realizzazione di soluzioni innovative in grado di risolvere i problemi e i rischi che le comunità devono affrontare."

Nel 2009, il programma Samsung Solve for Tomorrow è stato avviato negli Stati Uniti nell'ambito delle iniziative di responsabilità sociale d'impresa globale. Attualmente è in corso in 22 paesi, Corea inclusa. Samsung si impegna a sostenere soluzioni tecniche per problemi sociali per un futuro migliore e Samsung Solve consente di migliorare e perfezionare le idee innovative più meritevoli tramite un concorso. L'intero processo è sostenuto dall'impegno degli esperti e dei dipendenti di Samsung. Le squadre che si qualificano per le finali possono contare sulla guida di esperti e fondi per la realizzazione dei prototipi, con l'opportunità di attuare le loro soluzioni tecniche entro un anno.

Numero globale accumulato di
studenti per paese
1,838,212
(Criteri cumulativi di stima 2020)

Samsung Solve for Tomorrow incoraggia persone creative e riflessive all'applicazione della formazione e delle conoscenze STEM alla ricerca di soluzioni innovative di impatto per superare i problemi e i rischi che devono affrontare le loro comunità. In questo percorso, Solve for Tomorrow promuove lo sviluppo di competenze tecniche ma anche la capacità di comunicazione, la creatività, il pensiero critico, la capacità di risolvere i problemi e l'impegno civile.

Samsung Solve for Tomorrow ha definito due percorsi differenti per studenti e adulti. Entrambi i percorsi sono suddivisi in fasi finalizzate alla concretizzazione di nuove idee: ridefinizione, ideazione e realizzazione. I concorrenti devono ridefinire il problema individuando le cause originarie ed escogitando modi innovativi ed efficaci per gestirle. Nell'ultima fase devono produrre un piano di realizzazione della loro migliore idea e collaborare per realizzare un prototipo della soluzione. Le squadre che si qualificano per le finali ricevono un sostegno finanziario per la realizzazione dei prototipi l'anno successivo oppure un pacchetto di prodotti Samsung per equipaggiare le scuole delle squadre vincenti con un ambiente didattico informatico all'avanguardia.

Fin dall'inizio negli Stati Uniti Nel 2009, Solve for Tomorrow è stato esteso a 22 paesi sparsi nel mondo, Corea inclusa. Nel corso di questi dieci anni, l'iniziativa si è evoluta coinvolgendo dipendenti di Samsung e partner esterni. In alcuni paesi, questa iniziativa è stata ampliata con un ulteriore processo di applicazione delle idee selezionate in prodotti realmente funzionanti.

L'idea di un ragazzo che non si sentiva sicuro andando a scuola

Come impedire gli incidenti stradali nelle aree scolastiche?

Per garantire la sicurezza degli studenti statunitensi che si recano a scuola in autobus è stata promulgata una legge che impone ai veicoli che viaggiano nella corsia opposta di fermarsi incondizionatamente e ai veicoli che marciano dietro gli scuolabus di non superarli quando sono fermi in una stazione. Molti autisti, tuttavia, non rispettano questa norma, per cui a volte mettono a repentaglio la vita di studenti innocenti. Gli studenti della Holly Grace Middle School, in North Carolina, hanno escogitato un'idea per un sistema di sicurezza degli scuolabus vedendo un amico che stava per essere investito da un veicolo mentre attraversava la strada.

Sviluppo di un sistema intelligente per gli scuolabus

L'idea degli studenti è stata condivisa con la comunità e gli ufficiali della polizia locale e i responsabili del traffico fuori alle scuole hanno unito le forze per aiutare gli studenti. Con il loro aiuto, gli studenti hanno condotto una ricerca e hanno scoperto che la maggior parte della segnaletica di stop per gli autobus nella zona non funzionava correttamente. Hanno cominciato a sviluppare un segnale di stop intelligente che fosse riconosciuto dai veicoli vicini fino a una distanza di 120 m da uno scuolabus.

Il sostegno entusiasta della comunità locale

Il sistema intelligente per gli scuolabus è stato installato sulle fermate in cui si verificano incidenti con maggiore frequenza, con il sostegno entusiasta del sindaco e dei residenti locali. L'obiettivo degli studenti è ridurre la frequenza di incidenti stradali nelle aree scolastiche di almeno il 50%. Sono in corso varie discussioni per l'applicazione del sistema all'intera città e per l'aggiunta di una funzione di guida vocale per gli studenti con problemi visivi.
1/3

L'idea di una ragazza diabetica

Il diabete è una malattia cronica comune che colpisce oltre il 10% della popolazione mondiale. Ed è anche una malattia tra le più difficili da curare. Con il diabete, il pancreas non è più in grado produrre insulina, per cui un paziente diabetico deve iniettarla nel sangue con un ago. L'insulina portatile, tuttavia, che richiede puntualmente un'iniezione, è particolarmente sensibile alle alte temperature e può perdere facilmente il suo effetto a temperature superiori a 30 °C. Per questo motivo, Valentina Avetta, una ragazza argentina affetta da diabete di tipo 1, ha deciso di sviluppare una soluzione che permettesse di controllare visivamente la temperatura dell'insulina.

Il primo passo verso un sogno

Valentina, da sempre interessata alla scienza, ha studiato la struttura chimica che viene scolorita dal calore e assieme ai suoi amici ha sviluppato un microsensore che monitora la temperatura dell'insulina portatile e avverte quando supera i 30°. Tramite Samsung Solve, Valentina ha potuto realizzare la sua idea, condividere le sue esperienze e parlare della sua innovazione in occasione di diversi eventi pubblici, ricevendo ulteriore sostegno per la sua ricerca.

Diventare un giovane imprenditore

Oggi Valentina studia bioingegneria all'università e ha avviato un'attività propria per proseguire le ricerche e mettere a punto la soluzione con microsensore. Ha anche svolto il ruolo di giudice nell'Argentina Samsung Solve del 2019 e rappresenta un modello per molti adolescenti che aspirano a diventare innovatori e imprenditori.